Asma allergico

schema di luce

La malattia è caratterizzata da una rapida cronizzazione, motivo per cui si verifica periodicamente un'esacerbazione (di solito maggio-giugno), che si manifesta con un restringimento pronunciato del lume dei bronchi con un aumento dei segni clinici caratteristici.

È noto che la malattia procede secondo il tipo di sensibilizzazione immediata:

  1. fase immunologica . Quando l'antigene entra nel corpo, inizia la produzione di immunoglobuline di classe E. In questa fase non ci sono ancora sintomi. Tuttavia, nel tempo, dopo ripetuti contatti con gli allergeni, la formazione di specifici immunocomplessi di antigene-anticorpo, che sono fissati su mastociti, sulla membrana dei basofili;
  2. fase patochimica . I complessi immunitari precedentemente formati danneggiano le pareti dei mastociti e attivano i loro enzimi. Successivamente, la formazione e la produzione di mediatori allergici, tra cui istamina, MRSA, serotonina e altri;
  3. allo stadio fisiopatologico , le cellule bersaglio nel tessuto muscolare dei bronchi cominciano ad essere influenzate da mediatori allergici, prodotti di rottura incompleta delle cellule e complesso immunitario. Questa è la causa dello spasmo del tessuto muscolare bronchiale, del gonfiore dello strato mucoso delle pareti, della produzione attiva di scarico viscoso dai bronchi, che interrompe notevolmente l'attività di ventilazione dei polmoni e manifesta i segni caratteristici dell'asfissia.

Questi stadi si sostituiscono a vicenda abbastanza rapidamente, quindi c'è un rapido deterioramento nel benessere generale del paziente. Di regola, il paziente avverte l'aumento dei segni di un attacco in arrivo entro 5-10 minuti dal contatto con gli allergeni.

eziologia

iniezione di aerosol di asma La forma allergica dell'asma bronchiale si sviluppa quando:

  • predisposizione genetica, cioè il parente più prossimo del paziente ha anche l'asma o soffre di manifestazioni di reazioni allergiche;
  • frequenti lesioni degli organi dell'apparato respiratorio di natura infettiva, che provocano la comparsa di ipersensibilità della mucosa bronchiale nei confronti di fattori allergici;
  • condizioni ambientali avverse;
  • contatto prolungato con ambiente allergico aggressivo (polvere, muffe, aria secca);
  • se l'attività professionale è associata a sostanze nocive che interessano l'apparato respiratorio;
  • fumo passivo e attivo;
  • abuso di determinati farmaci;
  • abuso di prodotti contenenti conservanti, coloranti, aromi, cioè sostanze che possono innescare il rapido sviluppo della sensibilizzazione sotto forma di attacchi asmatici.

La causa di un attacco d'asma in tutti coloro che hanno l'asma può avere il suo. Tuttavia, più spesso questi allergeni sono spore di muffa, polline di piante e alberi, lana, polvere di casa, sostanze che hanno un odore acuto.

sintomi

hard_breath-1 L'asma allergico non ha specificità o sintomi caratteristici che permettano di differenziare questa forma da altra natura non allergica. Il quadro clinico include:

  • ostruzione reversibile, cioè restringimento del lume dei bronchi, che è il sintomo più caratteristico;
  • difficoltà a respirare, cioè il paziente è difficile da respirare completamente ed espirare. Tale mancanza di respiro appare già 10-15 minuti dopo il contatto con l'allergene e durante lo sforzo fisico intenso;
  • si sentono rantoli di fischi, che appaiono quando l'aria passa attraverso le vie aeree anormalmente costrette;
  • si notano le caratteristiche della posizione del corpo del paziente durante lo sviluppo di un attacco di soffocamento. Poiché il paziente non può respirare completamente usando solo i muscoli respiratori, deve coinvolgere altri gruppi muscolari. Per questo, appoggia le sue mani su qualsiasi superficie dura;
  • una tosse parossistica ossessiva che non allevia il paziente;
  • espettorato di un espettorato viscoso trasparente di piccolo volume;
  • sviluppo dello stato asmatico, cioè esacerbazione della malattia, che è caratterizzato da un lungo attacco di soffocamento, non fermato da farmaci standard.

Tali sintomi aumentano gradualmente dopo il contatto del paziente con gli allergeni. La frequenza e la durata dell'esacerbazione dipendono dal tipo di allergene e dalla frequenza con cui il paziente è costretto a contattarli.

Tipi e forme di asma allergico

schema del circuito di bronchi Esistono diverse classificazioni della malattia, determinate dalle cause dello sviluppo della malattia, forme di gravità dei sintomi.

Per origine, ci sono:

  1. forma esogena , i cui attacchi sono provocati da allergeni che sono entrati nel corpo attraverso l'inalazione o con il cibo;
  2. la forma endogena provoca effetti negativi esterni sotto forma di inalazione di aria fredda, stress, sforzo fisico;
  3. forma mista che si verifica sotto l'influenza di fattori esterni e l'inalazione dell'allergene.

Secondo la forma di gravità, l'asma bronchiale allergico "passa" 4 passaggi:

  1. intermittente : le convulsioni si verificano una volta ogni 7-10 giorni, ma di notte ti infastidiscono non più di due volte al mese, le esacerbazioni passano rapidamente senza l'uso di farmaci specifici e non hanno praticamente alcun effetto sul benessere generale del paziente;
  2. lieve persistente : convulsioni si verificano più spesso una volta alla settimana, notturno - 2-3 volte al mese, durante l'esacerbazione, il paziente nota un disturbo del sonno, la sua attività è leggermente limitata;
  3. medio persistente : convulsioni si verificano quasi ogni giorno, notturno - almeno 1 volta entro 7-10 giorni;
  4. grave persistente : convulsioni si verificano quasi ogni giorno.

Un allergologo determina la gravità dell'asma bronchiale allergico solo dopo aver effettuato un esame appropriato. Nel trattamento di ogni forma e grado di malattia, vengono utilizzati insiemi separati di metodi e farmaci.

Misure diagnostiche

spirometria Se compaiono sintomi di asma bronchiale, dovresti contattare un allergologo, che prima raccoglierà un'anamnesi. Con lo sviluppo di un attacco, il medico sarà in grado di ascoltare rantoli caratteristici, noterà mancanza di respiro.

Dopo di ciò, può consigliare la spirometria. Questo è un sondaggio che valuterà il lavoro dei polmoni. Particolare attenzione è rivolta al volume espiratorio forzato, poiché è difficile espirare per tali pazienti durante un attacco.

Il medico prescriverà anche un test dell'espettorato, che tossisce. Spirali di Charcot-Leiden, eosinofili, spirali di Kushman, che sono un segno specifico della malattia, si trovano nei pazienti nel biomateriale.

Se si sospetta la natura allergica dell'asma, si raccomanda di eseguire un test allergico. Questo studio aiuterà a identificare l'allergene che provoca convulsioni.

trattamento

Aleron droga Il trattamento di forme allergiche di asma bronchiale comprende contemporaneamente 2 aree - di base e sintomatiche.

I farmaci di trattamento di base prevengono gli attacchi d'asma.

Il trattamento sintomatico ha lo scopo di eliminare i sintomi della malattia. I farmaci di questo orientamento eliminano gli attacchi, che colpiscono la muscolatura liscia dell'albero bronchiale.

Inoltre, si raccomanda al paziente di prendere antistaminici (Aleron, Tsetrilev, Erius ).

Alcuni allergologi praticano il seguente metodo: un allergene viene gradualmente introdotto nel corpo del paziente sotto la supervisione del medico curante. Questo metodo è chiamato immunoterapia specifica per allergeni . Questo riduce significativamente la suscettibilità del corpo a questa sostanza.

I componenti del trattamento di base sono forme inalate di glucocorticoidi (beclometasone, fluticasone) e bloccanti β2-adrenorecetori (salbutamolo, ventolina) con esposizione prolungata. Questi farmaci ti permettono di controllare la malattia per molto tempo.

Inoltre, vengono prescritti farmaci contenenti anticorpi anti-IgE. Il focus della loro azione è quello di eliminare l'ipersensibilità dei bronchi agli effetti degli allergeni e prevenire tempestivamente l'esacerbazione della condizione.

La preferenza è sempre data alle forme inalate. Grazie a un dispositivo speciale, i componenti del prodotto entrano direttamente nel tratto respiratorio, il che si traduce in un effetto quasi istantaneo.

I pazienti devono capire che è meglio prevenire lo sviluppo di un attacco piuttosto che eliminarne le conseguenze. Per fare ciò, segui queste linee guida:

  • pulizia giornaliera umida nell'appartamento;
  • in caso di sensibilizzazione alla lana, è necessario rifiutare di tenere animali domestici;
  • Non puoi usare profumi che hanno un aroma forte.

L'Organizzazione mondiale per lo studio dell'asma, o GINA, indica la necessità di una revisione periodica delle tattiche di trattamento per ogni singolo paziente ogni 3 mesi.

Ciò consentirà di regolare tempestivamente i dosaggi dei farmaci, per sostituire i farmaci con quelli più efficaci, che avranno un effetto positivo sulla salute del paziente.

Aggiungi un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Il commento apparirà sulla pagina dopo essere stato moderato.