Allergia al latte in un bambino

Il latte è un campione di calcio e fosforo, ricco di vitamine del gruppo B, vitamina A e D. Tuttavia, questa bevanda è ugualmente utile per tutti i bambini. Perché e se il bambino supererà questo fenomeno, questo sarà discusso di seguito.

Perché il latte diventa un allergene

La mamma alimenta il biberon Circa l'8% dei bambini di età inferiore a 1 anno soffre di allergie.

Sotto allergia capire la maggiore sensibilità del corpo agli effetti di alcune sostanze, antigeni, che si trovano nel polline delle piante , peli di animali , prodotti. Qualsiasi reazione allergica può svilupparsi in due modi:

  1. Una vera allergia si sviluppa se un bambino con un sistema digestivo ancora immaturo (completamente formato all'età di 2 anni) beve o mangia alcuni prodotti contenenti latte e il suo corpo non può far fronte alle proteine ​​in entrata.
  2. Pseudoallergia, intesa come manifestazione di sintomi con consumo eccessivo di latte sullo sfondo di una produzione sufficiente degli enzimi necessari.

Il latte contiene poco più di 25 antigeni, i più attivi dei quali sono caseinogeno, lattoalbumina, α- e β-lattoglobulina. È l'ultima proteina che è considerata l'allergene principale, ma non è nel latte materno della mamma, quindi non c'è alcuna allergia a questo tipo di cibo.

Per struttura chimica, le proteine ​​sono un insieme di amminoacidi che, entrando nell'intestino, sotto l'influenza degli enzimi si scindono in elementi separati. È in questa forma che sono completamente assorbiti.

Tuttavia, nei neonati, la digestione non è ancora completamente formata, e quindi viene prodotto poco enzima. Quindi la catena proteica viene parzialmente distrutta, combinando diversi amminoacidi. Queste strutture complesse non vengono assorbite nell'intestino, motivo per cui si sviluppa una risposta immunitaria sotto forma di allergia.

Cause della reazione

L'aspetto di ipersensibilità a determinati prodotti, incluso il latte, in un bambino è determinato dall'eredità. Cioè, se la madre è allergica, il rischio di tali reazioni in un bambino sta rapidamente aumentando. Condizioni negative di gravidanza, stress costante, qualsiasi patologia (ipossia fetale, gestosi) influenzano negativamente la salute del bambino.

Pertanto, un'allergia al latte nei bambini può svilupparsi in due casi:

  1. se la madre allatta al seno il bambino ha mangiato una sorta di prodotto a base di latte vaccino;
  2. usando miscele che sono solitamente a base di latte.

sintomi

Bambino che piange Nei bambini al di sotto di 1 anno, le allergie alimentari sono spesso espresse dalla diarrea. Poiché gli organi digestivi non riescono a far fronte ai loro "doveri diretti", il cibo non sufficientemente digerito rimane (dopo l'introduzione di cibo complementare), il latte cagliato è visibile nelle feci. Talvolta il vomito è possibile e nei neonati si manifesta sotto forma di frequente e abbondante rigurgito.

Gli eritrociti, così come le vene del sangue, possono essere rilevati nella massa fecale durante l'analisi generale. Ciò indica una grave allergia, anche in assenza di manifestazioni sulla pelle del bambino, con danni alla mucosa intestinale.

Spesso il bambino diventa irrequieto, costantemente impertinente, preme le gambe sul ventre e quindi molti genitori iniziano erroneamente a curare coliche. Tuttavia, questa condizione si verifica solo quando il latte entra nel corpo, in particolare mucca o prodotti lattiero-caseari.

Naturalmente, il latte materno non può essere la causa diretta delle allergie, ma il cibo può essere benissimo, e il latte vaccino non fa eccezione.

Dopo i bambini di 1 anno, il dolore nell'addome (intorno all'ombelico) dopo aver mangiato qualsiasi latticini appare costantemente. Tali attacchi dolorosi durano per circa 20-25 minuti. Inoltre, si sviluppa una deficienza secondaria degli enzimi digestivi, che porta alla rottura dell'assorbimento di glutine e lattosio.

Sulla pelle "latte" allergia si manifesta con tali sintomi:

  • Crosta di latte sulla parte frontale di un bambino La crosta di latte, o gneiss, è una crosta sulla testa nella zona della corona, sul collo, sulle orecchie, sulle sopracciglia del bambino. Nei bambini artificiali, la comparsa di croste seborroiche è sempre il primo segno di diatesi. La crosta può essere unta con olio vegetale caldo e rimuovere delicatamente con un dischetto di cotone.
  • Eczema - eruzione principalmente sulle guance di piccole bolle che scoppiano, e al loro posto si verificano erosioni. Le ulcere si stringono gradualmente, formando croste dense. Tali manifestazioni di allergia compaiono nei bambini fino a sei mesi.
  • Dermatite atopica locale nel gomito e cavità poplitea sotto forma di placche, coperta da scaglie secche e dense. I bambini sono cattivi a causa del forte prurito.
  • Edema di chinino in un bambino L'edema di Quincke si riferisce a reazioni allergiche del tipo immediato. È un'apparizione istantanea di edema di tessuto sottocutaneo nell'area della mucosa della bocca, delle labbra, delle palpebre e dei genitali. Il prurito di solito non lo è. Particolarmente pericoloso è l'edema laringeo, poiché le vie aeree si sovrappongono e il bambino può soffocare. Se si verificano questi sintomi, è necessario chiamare immediatamente per un aiuto di emergenza.
  • L'orticaria è un altro tipo di reazione allergica immediata. Le vesciche appaiono sulla pelle e il bambino avverte molto prurito.
Attenzione! Molto raramente, allergie alle proteine ​​del latte possono manifestarsi come starnuti, rinite allergica , problemi respiratori. Tuttavia, alcuni bambini possono sviluppare laringospasmo, in cui i legamenti si gonfiano, che è pericoloso per ulteriore asfissia (soffocamento).

Se si presentano sintomi di ipersensibilità ai prodotti, consultare un pediatra e / o un allergologo. Il medico raccoglierà l'anamnesi, cioè determinerà la suscettibilità genetica del bambino a tali reazioni, confermerà le manifestazioni dell'orticaria o la dermatite atopica, se presente, scoprirà se ci sono violazioni della sedia, mancanza di peso nel bambino.

Successivamente, vengono prescritti ulteriori test per distinguere l'allergia al latte da reazioni simili ad altri prodotti, carenza di lattasi. Il medico di solito raccomanda di eseguire un coprogramma (analisi fecale generale), l'esame delle feci per la disbatteriosi intestinale, esami del sangue per allergeni, volti a rilevare immunoglobuline di classe E a proteine ​​del latte, allergie cutanee.

Carenza di allergie o lattasi

Le manifestazioni di intolleranza al lattosio (zucchero del latte) sono molto simili a quelle della sensibilità alle proteine ​​del latte. Il bambino ha coliche, gonfiore, frequente rigurgito, sgabello sconvolto. Tuttavia, la consistenza delle feci cambia. Diventa acquoso e schiumoso, acquista una tinta verdastra. Tuttavia, il deficit di lattasi è spesso combinato con l'allergia alle proteine ​​del latte.

Quando l'intolleranza al lattosio è la causa principale di questi sintomi è considerata una carenza di lattasi. Sotto l'influenza di questo enzima il lattosio viene scisso nel corpo in carboidrati semplici, che vengono completamente assorbiti. Se c'è poca lattasi, lo zucchero del latte rimane invariato nell'intestino.

Per distinguere l'intolleranza al lattosio dall'allergia al latte, è possibile condurre tale test. Per 5-7 giorni, dovresti seguire una dieta priva di lattosio:

  • Si consiglia di trasferire i bambini artificiali in una miscela priva di lattosio ("Nenny" è indicato per latte di capra, idrolizzato "Friseppe AS");
  • quando allatta mamma segue una dieta priva di latte.

Se le manifestazioni di allergia sono diventate meno pronunciate o sono scomparse del tutto, allora il bambino ha un deficit di lattasi. Dopotutto, se sei allergico alle proteine ​​del latte, i sintomi non passeranno così velocemente, poiché ci vorranno più di pochi giorni per rimuovere l'allergene dal corpo.

Cosa fare

Donna che allatta al seno un bambino Naturalmente, l' allattamento al seno è l'ideale per il bambino . Pertanto, tutti i pediatri raccomandano di attenersi a questo tipo di cibo il più a lungo possibile, e le manifestazioni di eventuali allergie non sono un pretesto per rifiutarsi di allattare. Solo in questo caso, la madre dovrebbe seguire una dieta ipoallergenica.

Dovremo rinunciare a prodotti contenenti latte in qualsiasi forma. Questo è gelato, cioccolato al latte, burro, così come noci, uova, pesce, che spesso provocano anche allergie nei bambini. Se le manifestazioni allergiche non hanno sintomi pronunciati, la madre può sostituire il latte con prodotti a base di latte fermentato (kefir, ryazhenka, ricotta).

La condizione del bambino migliorerà sensibilmente solo in un mese. Se l'allergia al latte è confermata e la dieta è inefficace, dovrai trasferire il bambino a speciali miscele di idrolisi proteica profonda.

Attenzione! Se sei allergico al latte vaccino, la stessa reazione è possibile sulla capra.

Quando l'intolleranza al latte può essere gradualmente introdotta prodotti a base di latte fermentato nel menu dei bambini. Quindi, in 7 mesi è possibile inserire yogurt fatto in casa e in 10 mesi - ricotta. Il fatto è che quando si inacidiscono le proteine ​​del latte si scompongono in amminoacidi più semplici che sono ben assorbiti.

2> Per bambini artificiali

Di norma, la maggior parte delle miscele adattate viene prodotta sulla base del latte vaccino. In considerazione di ciò, quando si conferma l'allergia al "latte", si consiglia di sostituire tale miscela con un altro, con latte di capra o con idrolizzati speciali. Una tale dieta dovrà essere seguita per circa sei mesi.

Dopo di ciò, è possibile sostituire la miscela specializzata con una normale, ma se le manifestazioni allergiche ritornano, si dovrebbe passare di nuovo alle miscele di idrolizzato e l'introduzione di alimenti complementari da prodotti caseari dovrebbe essere posticipata per altri 6 mesi.

Baby Nutrition Bank "Nutricia Pepticate" Tuttavia, il passaggio a una miscela di latte di capra non garantisce la liberazione dalle allergie. Più sicure sono le miscele di idrolizzato, in cui le proteine ​​vengono scomposte in amminoacidi. Inoltre, non contengono glutine e lattosio. Queste sono miscele come "FrisoPep AC", "Nutricia Pepticate", "Nutrilon Pepti TSC".

Con una predisposizione genetica allo sviluppo di allergie, i pediatri raccomandano formule per neonati con scomposizione proteica incompleta. Questi sono Nutrilon Ipoallergenico 1 (bambini fino a 6 mesi), Nutrilon Ipoallergenico 2 (bambini oltre 6 mesi), NAN Ipoallergenico 1 (fino a 6 mesi) e NAN Ipoallergenico 2 (da 6 a 12 mesi), e anche una miscela ipoallergenica dalle linee HiPP e Humana.

Un trattamento più specifico, se prescrivere antistaminici , unguenti o creme, dovrebbe essere prescritto solo da un medico!

Aggiungi un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Il commento apparirà sulla pagina dopo essere stato moderato.