Le cause di allergia nei bambini

contenuto

In pediatria, le allergie sono la malattia più comune. Anche i bambini allattati al seno sono inclini a farlo. In questo periodo della vita del bambino, la diagnosi del problema e l'identificazione dell'allergene hanno le loro specifiche.

La maggior parte delle donne che hanno recentemente dato alla luce un problema di questo tipo decide di interrompere l'allattamento, considerando che il latte è la causa di tutti i mali. È necessario risolvere il problema in questo modo e avrà un effetto positivo?

Cause e sintomi

La mamma sta mentendo con il bambino I principali modi di allergeni nel corpo del bambino:

  • attraverso il cibo;
  • penetrazione con l'aria (attraverso le vie respiratorie);
  • contatto - a causa del contatto diretto con la pelle.

È difficile tenere traccia di tutti i possibili contatti con gli allergeni se il bambino si muove già da solo, mentre cammina nella stagione calda e se la madre che allatta non aderisce al menu dietetico .

Manifestazioni di allergie nei bambini allattati al seno:

  • orticaria - una piccola eruzione cutanea rossa che provoca disagio a causa di un forte prurito;
  • desquamazione della pelle;
  • il verificarsi di croste sul cuoio capelluto;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • colica intestinale;
  • rigurgito abbondante.

Tutti questi sintomi richiedono un trattamento tempestivo.

Diario alimentare

Una parte significativa delle reazioni allergiche deriva da una violazione di una dieta ipoallergenica da parte di una madre che allatta. È difficile trattenersi dalle prelibatezze, specialmente per molto tempo, quindi vale la pena imparare dai prodotti dietetici per preparare pasti sani e nutrienti.

Per non sapere inconsapevolmente di mangiare un allergene forte, è necessario familiarizzare con la lista degli alimenti raccomandati e proibiti.

Completamente escluso:

  • caffè, cacao e cioccolato;
  • funghi;
  • frutti di mare (pesce, gamberi, gamberi, vongole, caviale);
  • miele;
  • noci (l'allergene più forte è noccioline);
  • fragole;
  • lampone;
  • agrumi: limone, arancia, mandarino, pompelmo;
  • spezie;
  • pasticcerie;
  • pomodori;
  • latte intero di vacca;
  • uova e carne di pollo;
  • semi di soia;
  • alimenti in scatola di qualsiasi tipo (sia domestici che industriali);
  • prodotti in salamoia, salati, affumicati;
  • prodotti acquistati, che comprendono coloranti alimentari, aromi, conservanti.

prodotti proibiti e consentiti durante l'allattamento L'elenco è lungo e potrebbe sembrare che contenga tutti i prodotti caratteristici del cibo quotidiano.

L'attenzione dovrebbe essere rivolta ai seguenti ingredienti al fine di sviluppare un menu adatto e sicuro basato su di essi:

  1. Cereali. Inizia con il glutine, quindi entra gradualmente nel resto.
  2. Grassi vegetali: olio di oliva, girasole e mais.
  3. Carne: vitello, tacchino, agnello magro, coniglio.
  4. Frattaglie: lingua, rene.
  5. Diversi tipi di pesce: lucioperca, spigola, merluzzo.
  6. Latticini: formaggio, panna acida, yogurt, kefir.
  7. Burro.
  8. Frutti e bacche sono di colore verde e giallo pallido: mele, uva spina, ciliegie.
  9. Verdure di colore verde e giallo: zucchine, zucca, cavolo bianco, cavolfiore e broccoli, patate (precedentemente ammollate in acqua salata per almeno 2 ore).
  10. Pane: dalla farina del secondo grado o pani secchi e dietetici.
  11. Bere: tè debole, miscele per aumentare la lattazione, acqua senza gas, composta di bacche e frutti morbidi, essiccazione.

L'elenco dei prodotti consigliati per l'allattamento al seno vi permetterà di adattare la nutrizione, ridurre il carico sul tratto gastrointestinale e soddisfare tutte le esigenze di madre e bambino in vitamine, grassi, carboidrati, proteine.

Non solo gli ingredienti dei piatti sono importanti, ma anche i metodi di preparazione, selezione e conservazione:

  1. I prodotti devono essere freschi Nella stagione calda, è meglio cucinare in piccole porzioni e mangiare subito per evitare di inacidire il cibo.
  2. La carne deve essere sottoposta a un trattamento termico a uno stato di completa preparazione. Non puoi mangiare carne con sangue, mezzo cotto.
  3. I prodotti lattiero-caseari acquistati dovrebbero essere scelti con una breve durata di conservazione - questo è un indicatore di naturalezza e mancanza di conservanti.
  4. Quando cucini, devi scegliere il metodo di cottura a vapore o stufatura, in modo che il cibo conservi il massimo di componenti utili.
  5. I frutti esotici hanno più probabilità di provocare allergie rispetto al solito (tranne che per una banana).
  6. Cucinare le zuppe, soprattutto durante un'esacerbazione delle allergie, ha una sua peculiarità: il brodo di carne va scolato, usare invece il brodo vegetale.

Calcola l'allergene

Mamma con il bambino in cucina Le allergie alimentari sono una malattia puramente individuale, quindi non è affatto necessario che il trigger sia sulla lista dei prodotti altamente allergenici.

Occasionalmente, una eruzione cutanea e altre manifestazioni compaiono dopo aver mangiato un pasto con il minimo rischio.

Per identificare tali casi, si consiglia di tenere un diario alimentare - un quaderno in cui i cibi consumati e la reazione del bambino a loro saranno registrati di giorno.

Nozioni di base su come tenere un diario alimentare:

  • I primi tre giorni la dieta è molto povera: devi scegliere gli ingredienti più sicuri: riso, kefir, vitello bollito, cavolfiore o broccoli al vapore, mele verdi.
  • Il 4 ° giorno (in assenza di allergia nel bambino), un prodotto viene somministrato in piccola quantità durante la mattinata. Con la normale tolleranza, la quantità è leggermente aumentata di 5 giorni, e il 6 si può mangiare una porzione completa.
  • Puoi inserire il primo ingrediente nel menu ogni tre giorni. In caso di cambiamenti nel tratto gastrointestinale o nella pelle, il prodotto è escluso dalla dieta.
  • Nel redigere il menu, è necessario prestare attenzione al gran numero di verdure e frutta in esso contenuti. La mancanza di questi elementi può riflettersi nella salute della madre e ridurre significativamente l'immunità.

Può essere che le cause allergiche detergenti, acqua clorata, alcuni materiali . In questo caso, saranno necessari ulteriori controlli , ed è meglio superare i test .

Raccomandazioni per la cura dell'allergia ai bambini

Se un bambino ha una tendenza alle allergie e si osservano frequenti recidive, è necessario proteggere il bambino non solo da inneschi del cibo, ma anche da quelli esterni.

Sostituzione di pannolini per neonati Suggerimenti per la cura:

  • con una tendenza alla stitichezza, è necessario il più rapidamente possibile per risolvere questo problema con l'aiuto di un medico - i problemi con la defecazione provocano un ritardo degli allergeni nel corpo;
  • farmaci per la terapia è meglio scegliere senza coloranti e aromi (sciroppi);
  • acquista cosmetici per la cura del bambino da un produttore ipoallergenico e di fiducia;
  • non usare cuscini, coperte con lanugine, stucco di lana;
  • con una tendenza alle reazioni della pelle per stirare vestiti e vestiti;
  • Non permettere al bambino di surriscaldarsi sia in estate che in inverno;
  • non è consigliabile tenere gli animali domestici a contatto con un bambino;
  • l'acqua di balneazione deve essere tenuta 2 ore prima della procedura per evitare il contatto del cloro con la pelle;
  • dopo il bagno (che dura fino a 20 minuti), si dovrebbe applicare un agente idratante sulla pelle del bambino;
  • i giocattoli devono essere certificati e non contengono componenti dannosi;
  • nella stanza ogni giorno per effettuare la pulizia e l'aerazione bagnate.

Diagnosi e trattamento

Per diagnosticare la malattia utilizzando tali metodi:

  1. raccolta di informazioni dai genitori: caratteristiche di nutrizione, cura, ci sono altre patologie;
  2. stabilire un legame tra l'introduzione di un nuovo prodotto, il cambiamento dei prodotti igienici e l'esacerbazione della malattia;
  3. ispezione visiva (posizione e natura dell'eruzione cutanea);
  4. diagnosi ecografica dello stomaco, intestino;
  5. esame del sangue (alto livello di eosinofili, immunoglobulina E comune).

Fenistil Il trattamento viene effettuato sotto la stretta supervisione di un pediatra o di un allergologo e può includere tali elementi:

  1. dieta rigorosa;
  2. antistaminici (ad esempio fenistile );
  3. adsorbenti ( Enterosgel , carbone attivo , Smekta );
  4. probiotici (Linex, Lacidofil);
  5. mezzi ormonali e non ormonali di applicazione locale.

L'auto-trattamento è inaccettabile, così come il cambiamento del dosaggio dei farmaci - a questa età, le complicanze e gli effetti collaterali possono essere molto gravi. La scelta e la durata della terapia dipendono dalle manifestazioni di allergie e dal modo in cui la malattia è curabile.

La cura quotidiana e l'alimentazione di un bambino con allergie ha le sue caratteristiche, ma a volte non è possibile superare completamente le ricadute. La forma cronica della malattia è comune, ma ha la tendenza a passare all'età di 3-5 anni, quando il corpo del bambino diventa più forte e sarà più facile far fronte ai trigger.

Se si verifica un'allergia in un bambino, non è necessario interrompere l'allattamento - il latte materno ha tutto il necessario per mantenere l'immunità e la salute del bambino.

Aggiungi un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Il commento apparirà sulla pagina dopo essere stato moderato.