Orticaria cronica, idiopatica e ricorrente

macchie sul retro L'orticaria è una malattia diffusa di origine allergica, colpisce la pelle di circa il 20% della popolazione totale.

La malattia in sé non è pericolosa (con l'eccezione di possibili shock anafilattici), ma le sue cause spesso causano danni a tutto il corpo.

L'orticaria è considerata un sintomo di altre malattie, come infezioni, problemi al tratto digestivo, malattie reumatiche e autoimmuni e persino tumori benigni o maligni.

Classificazione dell'orticaria cronica

L'orticaria ricorrente si manifesta nelle donne il doppio della popolazione maschile, i bambini e i bambini spesso soffrono di eruzioni cutanee (sviluppano eruzioni cutanee dovute a stress, shock del dolore, alterazione della ghiandola tiroidea).

Questa eziologia non ha una classificazione definita, ci sono diverse varietà, a seconda dei fattori e del meccanismo di sviluppo:

  1. associato con l'infezione. Può essere una manifestazione di infiammazione focale, un'infezione virale in forma cronica, una malattia causata dall'attività dei parassiti;
  2. associato a un'infezione autoimmune. Causato da una reazione allergica al cibo, medicina, freddo, sole, vibrazioni, punture di insetti;
  3. forma idiopatica. La diagnosi è stabilita in qualsiasi forma di orticaria cronica, le cui cause non sono state stabilite dopo una serie di misure diagnostiche.

Sintomi di orticaria idiopatica

I segni di questa forma della malattia differiscono poco dagli altri: orticaria

  • eruzione rosa, colore rossastro;
  • l'aspetto di piccole vesciche con bordi esterni delineati e fluido all'interno delle formazioni;
  • forte prurito;
  • gonfiore nella zona di eruzione cutanea;
  • ipertermia;
  • debolezza generale;
  • brividi;
  • mal di testa;
  • gonfiore delle mucose del tubo digerente (può causare diarrea, vomito e nausea).

Non è necessariamente la manifestazione di tutti i sintomi, nella maggior parte dei casi si osserva solo eruzione cutanea e prurito.

Orticaria cronica idiopatica ricorrente: dettagli definitivi

Un po 'sulle specifiche della terminologia:

  1. cronica è chiamata una forma che dura più di 6 settimane;
  2. idiopatico è consuetudine definire un'eruzione la cui eziologia non può essere determinata;
  3. forma ricorrente - un'eruzione che si verifica periodicamente.

macchie di orticaria La forma più grave è l'orticaria cronica idiopatica cronica, che porta notevole disagio durante il periodo di esacerbazione.

Il trattamento della malattia è finalizzato al raggiungimento del periodo di remissione più lungo e alla riduzione del disagio.

Diagnosi della malattia

Per confermare la diagnosi escludere altri possibili tipi di rash, allergeni.

Se, dopo il test, non viene identificata la radice del problema, vengono nominate ulteriori consultazioni di specialisti a profilo stretto per escludere malattie sistemiche che potrebbero provocare un'eruzione cutanea.

Nel caso in cui, dopo tutte le misure sopra elencate, la causa non sia stata ancora identificata, viene stabilita la diagnosi di forma cronica idiopatica ricorrente di orticaria.

La diagnosi durante la visita iniziale a un medico si basa su tali analisi:

  • test e prove allergologici ;
  • Rilevazione di elminti (analisi delle feci);
  • analisi delle urine;
  • analisi del sangue di laboratorio (per malattie veneree, biochimiche e cliniche).

Complicazioni in assenza di trattamento tempestivo

A volte i pazienti ignorano il trattamento sistematico, non considerando la reazione cutanea una grave malattia. Ma se non trattata, l'orticaria può dare complicazioni a tutto il corpo e causare lo sviluppo di malattie come:

  • artrite reumatoide;
  • celiachia;
  • diabete di tipo 1;
  • malattia della tiroide;
  • La sindrome di Sjogren;
  • lupus eritematoso

Si verificano anche esacerbazioni di orticaria sotto forma di shock anafilattico . Questa è una reazione allergica, che è mirata al malfunzionamento del sistema respiratorio (restringimento dei bronchi, respirazione travagliata) e una diminuzione critica della pressione sanguigna. La vittima soffoca, forse vertigini, svenimenti e, in assenza di misure di pronto soccorso, la morte.

Trattamento per l'orticaria idiopatica

Il principale metodo di trattamento del trattamento dell'orticaria idiopatica è l'uso di antistaminici . Particolarmente indicativo dell'efficacia dei farmaci di prima generazione, nonostante il gran numero di effetti collaterali.

Nelle fasi iniziali del trattamento vengono prescritti antistaminici non sedativi della 2a e 3a generazione (tranne nei casi difficili). Combattono con successo i sintomi dell'orticaria (alleviare il prurito e il gonfiore, migliorare la qualità del sonno).

Per bloccare i recettori H1, vengono utilizzati farmaci a base di Loratadina , Cetirizina , Fexofenadina , Astemizolo.

Nei casi difficili, quando la lotta con la malattia dura per un lungo periodo di tempo, ricorrere al trattamento con farmaci ormonali del gruppo corticosteroide (Prednisone, Prednisolone ).

Le procedure di fisioterapia sono anche applicate sistematicamente:

  • impacchi medici;
  • bagni, docce;
  • irradiazione ultravioletta;
  • corrente statica e faradica.
2> Nutrizione dietetica per orticaria cronica

Nei casi in cui è impossibile ottenere una remissione stabile con l'uso di farmaci, i medici consigliano di seguire una dieta per un lungo periodo di tempo.

Suggerimenti generali

Le regole di base per mangiare agli alveari:

  • escludere completamente i prodotti allergenici: pesce, miele, caviale, caffè, cioccolato, frutta, verdura, bacche di colori vivaci (arancione o rosso);
  • utilizzare solo prodotti trattati termicamente;
  • aumentare la quantità di acqua che si beve;
  • evitare l'eccesso di cibo;
  • ridurre la quantità di sale nel cibo, inclusa la composizione dei condimenti pronti;
  • eliminare l'uso di bevande alcoliche.

Alimenti dietetici ipoallergenici

I seguenti alimenti possono essere inclusi nella dieta alimentare per ottenere la remissione nella forma idiopatica dell'orticaria cronica:

  • frutta e bacche, verdure di colori chiari - giallo pallido, verde, bianco;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati: kefir, ryazhenka, yogurt, acidophilus, yogurt, ricotta;
  • cereali;
  • carne (nelle prime fasi è meglio escludere carne di maiale e pollo);
  • oli vegetali;
  • pane di frumento (di seconda scelta o essiccato);
  • zucchero (in piccole quantità), ma è meglio sostituirlo con fruttosio o stevia.

Suggerimenti per l'elaborazione del prodotto

la donna mangia La corretta cottura ha anche un grande effetto sul corpo. Quando i prodotti di orticaria dovrebbero essere preparati come segue:

  • evitare di mangiare cibi fritti, dare la preferenza a cibi bolliti, in umido o al vapore;
  • prima della cottura, patate sbucciate e chicchi lavati imbevuti d'acqua per 10-18 ore;
  • cuocere la carne in due fasi: far bollire, scolare il primo brodo, lavare e far bollire fino a cottura.

Come uscire da una dieta rigorosa?

L'alimentazione dietetica per l'orticaria ricorrente idiopatica può durare per diversi mesi. Al momento dell'aggiunta di nuovi prodotti al menu, il periodo di remissione dovrebbe essere di almeno 3 mesi.

I prodotti devono essere aggiunti uno per uno in 5-7 giorni, in piccole porzioni, a partire dal meno pericoloso in termini di allergenicità. Assicurandosi che il corpo senza conseguenze abbia appreso un nuovo componente del piatto, è possibile aggiungere il seguente prodotto.

Al fine di ottenere una remissione stabile, si deve ricordare che un uso occasionale di un prodotto proibito annullerà l'intero corso del trattamento sistemico.

Consigli efficaci: in caso di alimentazione dietetica, il "diario alimentare" aiuterà: è necessario registrare giorno per giorno i prodotti inseriti e la risposta del corpo a loro. È necessario prendere in considerazione non solo l'eruzione cutanea, ma anche altre manifestazioni del tratto gastrointestinale e altri sistemi di organi: malessere generale, gonfiore, mancanza di respiro, feci disturbate (diarrea o stitichezza), gonfiore, dolore. Scrivere i dati per iscritto aiuterà a sistematizzare le informazioni e sviluppare un menu basato su di esse.

Buone abitudini per coloro che soffrono di orticaria

Seguendo semplici regole, è possibile ridurre significativamente la probabilità di una ricorrenza di un'eruzione cutanea:

  1. quando si acquistano prodotti nel negozio, prestare attenzione alla composizione sulla confezione - l'abbondanza di conservanti e coloranti, i sapori indica che tali allergie alimentari dovrebbero essere rimandate in primo luogo;
  2. il fast food, gli snack ora non sono nemmeno un elemento del menu di una persona con orticaria idiopatica;
  3. prodotti esotici - anche questo deve essere abbandonato. Anche se sono freschi e di colore non brillante: gli studi hanno dimostrato che i prodotti geneticamente nativi vengono assorbiti senza conseguenze più spesso di quelli importati;
  4. sotto la supervisione di un medico, puoi provare il metodo del digiuno. Dopo aver consultato, scegliere un corso breve - molti notano un miglioramento significativo.

L'orticaria cronica idiopatica ricorrente è una malattia con sintomi spiacevoli che richiedono una terapia a lungo termine e complessa. Con una diagnosi tempestiva, l'osservanza delle raccomandazioni del medico, un trattamento farmacologico sistematico e una dieta rigorosa, è possibile ottenere una remissione a lungo termine, dimenticandosi di eruzioni cutanee pruriginose per lungo tempo.

Aggiungi un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Il commento apparirà sulla pagina dopo essere stato moderato.